I ragazzi del De Pretto quarti in Giappone alla Robocup 2017

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Si è conclusa poche ore fa l’avventura internazionale dei quattro ragazzi dell’ITIS De Pretto di Schio alla RobocupJr 2017, manifestazione di robotica che si sta svolgendo in questi giorni nella città di Nagoya in Giappone. Un risultato straordinario per Gabriele Dalla Via, Rares Florian Covaci, Matteo Meneghini e Davide Lora, che hanno concluso la loro avventura ai piedi del podio in una competizione di livello mondiale.

I quattro ragazzi, che compongono il team degli “Sgalmaroni”, sono tutti studenti dell’ITIS de Pretto di Schio, freschi di maturità. Arrivati in Giappone il 22 luglio, hanno gareggiato nei giorni scorsi nella categoria Rescue Maze, dedicata ai robot programmati per il recupero di persone sotto le macerie di cataclismi.
“Eccoci qui, anche questa avventura volge al termine – scrive il gruppo dal blog su Facebook – dopo tre giorni di gare, notti passate (quasi) in bianco a programmare e a lavorare alla fine abbiamo ottenuto il quarto posto assoluto. Per solo 80 punti non siamo riusciti a strappare il podio ai messicani. La classifica finale vede Croazia, Giappone, Messico, Italia e Germania nei primi cinque posti”.

Un risultato dunque di assoluto prestigio per il giovanissimo team di programmatori scledensi, che ha degnamente rappresentato l’Italia, dimostrando che i talenti di casa nostra non hanno nulla da invidiare ai Paesi che dominano la scena della robotica mondiale come Giappone e Germania. Un quarto posto su 22 team partecipanti che inorgoglisce enormemente l’istituto De Pretto di Schio dal quale i ragazzi provengono, a testimonianza di una ottima qualità dell’insegnamento offerto.

I ragazzi con i professori al seguito ora si godranno una settimana di meritato riposo e turismo nei dintorni di Nagoya, prima di fare rientro a casa in Italia.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!