Smog oltre i limiti. Emanata ordinanza anti-inquinanti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Nel Vicentino la qualità dell'aria è scadente, da giorni le concentrazioni di Pm10 nell'aria sono sopra i limiti

Il sindaco di Schio Valter Orsi quest’oggi ha firmato un’ordinanza volta a ridurre le emissioni inquinanti e il peggioramento della qualità dell’aria. Il documento ha validità di dieci giorni a partire da domani, classificato come “provvedimento temporaneo ed urgente”.

L’ordinanza si articola in diversi obblighi, che si riportano integralmente:

1)il divieto di combustione (c.d. abbrucciamento) dei materiali vegetali/ramaglie;
2)divieto di uso degli apparecchi per il riscaldamento domestico alimentati a biomassa legnosa (compreso il pellet) di classe inferiore alle 4 stelle, qualora nell’abitazione, siano presenti altri impianti termici alimentati a gas (metano o gpl);
3)la riduzione delle temperature massime nel riscaldamento domestico e non, come segue:
a) 18°C per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e commerciali;
b) 19°C per tutti gli altri edifici ad esclusione delle case di cura e/o riabilitazione, ospedali e case di riposo;
4)lo spegnimento degli autobus nella fase di stazionamento ai capilinea, dei motori dei veicoli merci durante le fasi di carico/scarico, degli autoveicoli per soste in corrispondenza degli impianti semaforici o passaggi a livello, dei treni e/o locomotive con motore a combustione nelle fasi di sosta;
5)il divieto di circolazione di veicoli alimentati a benzina e classificati Euro 0, di veicoli alimentati a diesel e classificati Euro 0 ed Euro 1 e di ciclomotori a due tempi non catalizzati Euro 0, almeno nei seguenti orari: 9-12 e 15-18 nelle seguenti vie e Piazze: via Cap. Sella -tratto compreso tra p.zza Almerico da Schio e p.zza Rossi- P.zza Rossi, vicolo della Giasara, via Cavour -tratto da intersezione con via Btg. Val Leogra a intersezione con via Gorzone- via Carducci, P.zza IV Novembre, via Btg. Val Leogra -tratto compreso tra p.zza Rossi e via Marconi- via Gorzone -tratto dal termine dei posti sosta auto fronte palazzo Boschetti fino ad intersezione con via Carducci- Piazza Statuto;

Il documento reca inoltre il sindaco invita:

a) La Cittadinanza ad usare il meno possibile l’automobile in ambito urbano e a privilegiare l’uso del mezzo pubblico e degli altri mezzi di trasporto non inquinanti. Per l’alimentazione dei propri veicoli ad usare carburante a minor impatto ambientale (gasolio a basso tenore di zolfo, gasolio bianco, gpl, gas metano).
b) Le Aziende di trasporto pubblico locale e privato a privilegiare l’utilizzo dei mezzi a minore emissione.
c) Le Imprese ad effettuare ogni intervento possibile per garantire un’elevata efficienza e manutenzione degli impianti posti a presidio delle fonti inquinanti, in particolare per ridurre le emissioni in atmosfera, sensibilizzando gli operatori ad utilizzare veicoli a ridotto impatto ambientale.
d) Gli Uffici pubblici a ridurre ulteriormente la temperatura ammessa.