Torna la mostra mercato delle orchidee Giardino Jacquard

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Mostre, concorsi, giardini urbani e grande versatilità di eventi collaterali: la mostra mercato Giardino Jacquard, che si tiene a Schio il 24-25 settembre, si conferma uno degli appuntamenti più attesi per gli amanti ed esperti del settore.

La mostra, giunta alla sua undicesima edizione, si conferma un importante appuntamento per gli appassionati di orchidee che al Lanificio Conte_Shed potranno trovare varietà selezionate da espositori di grande qualità provenienti dall’Italia, dalla Germania, Belgio, Ecuador, Taiwan e Brasile.

Molti sono i soggetti che concorrono a realizzare un evento articolato e complesso come questo, tra cui l’Associazione Italiana di Orchidologia che cura la mostra e la premiazione delle orchidee più belle. Più di 50 espositori di fiori, artigianato e oggettistica arricchiscono la manifestazione che presenta anche la seconda edizione de “La Fabbrica del giardino”: il concorso di idee per giardini temporanei a tema, che quest’anno ha come partner prestigioso I Giardini di Castel Trauttmansdorff di Merano e propone come filo conduttore “La settima arte del giardino: l’attimo s-fuggente” con progetti che riflettono sulla relazione tra cinema e giardino.

Sono previste, oltre al concorso, anche iniziative collaterali e incontri con il pubblico. Sabato 24 alle ore 16 si terrà la premiazione del concorso Balcone fiorito 2016, che ha coinvolto la città nell’abbellimento degli spazi verdi privati. Tra gli appuntamenti di rilievo segnaliamo l’adesione dell’Amministrazione Comunale al progetto di ripristino e valorizzazione della Pista dei Veneti Antichi, che prevede la riqualificazione in chiave turistico-storico- culturale degli antichi percorsi delle popolazioni paleovenete: sul tema si terrà un incontro sabato 24 alle ore 17.

Continua il restauro del Giardino Jacquard: i lavori giunti al secondo stralcio continueranno ancora per due anni con l’obiettivo di restituire alla cittadinanza le strutture e il giardino romantico voluto da Alessandro Rossi. Per questo importante progetto di ripristino il Comune ha l’appoggio della Regione Veneto e del Fai.

Le opportunità offerte dall’iniziativa sono varie e per tutti i gusti: 4 mostre, 5 conferenze/incontri, 4 laboratori per bambini, 3 visite guidate e numerose attività collaterali durante il fine settimana con altri mercatini e concerti. Tutte le sedi espositive della città (e gestite dal Comune) saranno aperte: Palazzo Toaldi Capra, Palazzo Fogazzaro e Lanificio Conte_Shed.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!