Carovana di motori bassanesi in Finlandia: un successo il Lahti Historic Rally

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Uno degli equipaggi del club in gara a Lahti in Finlandia

Spedizione scandinava riuscita per il Team Bassano, non senza colpi scena e attimi di apprensione sulle prove speciali del Lahti Historic Rally. Viaggio nel nord dell’Europa dai blocchi di partenza di Romano d’Ezzelino per cimentarsi nelle varie categorie di corsa. Una spedizione che fa rima con tradizione per i “volanti” bassanesi, che dal 2005 si recano in Finlandia con piloti, navigatori e meccanici e ben tre bisarche cariche di auto d’epoca pronte a sgasare. Brividi per il grave incidente occorso a Giuliano Calzolari, membro del club, rientrato a S. Marino (dove risiede) dopo un intervento chirurgico – fortunatamente riuscito – a Helsinki, ora fuori pericolo.

Unico neo di una trasferta caratterizzata da allegria, goliardia e spirito e che ha regalato anche risultati di prestigio ai portacolori del Team Bassano. La gara ha visto quale miglior classificato l’equipaggio formato da Gabriele Noberasco e Michele Ferrara, i quali
con una seconda tappa all’attacco hanno portato in nona posizione assoluta la Bmw M3 Gruppo A centrando anche il terzo posto di classe. Fuori dai migliori  per soli 10″ Alberto Battistolli e Luigi Cazzaro, protagonisti di una gara entusiasmante con la Fiat 131 Abarth Gruppo 4, confermata dal gradino numero 12 dell’assoluta e dal terzo di categoria per un solo decimo di secondo: una prestazione che conferma i progressi e la maturità del
giovane pilota ottimamente guidato dall’esperto navigatore al suo fianco.

Soddisfatti all’arrivo anche Andrea Tonelli e Roberto Debbi sedicesimi assoluti e quarti di classe con la Ford Escort Gruppo 4 in costante ascesa prova dopo prova e subito dietro, diciassettesima. un’altra Ford: la Sierra Cosworth Gruppo N di Bruno Bentivogli e Andrea Cecchi. Scorrendo l’assoluta, ancora due equipaggi dall’ovale azzurro: Enrico Volpato
e Samuele Sordelli sono diciottesimi e quinti di classe su Ford Escort RS Gruppo 4, mentre
diciannovesimi, e terzi di classe, chiudono Matteo Luise e Melissa Ferro con la Fiat Ritmo 130 TC Gruppo A penalizzata da alcuni problemi, tra i quali la rottura della seconda e terza marcia nel corso della tappa del sabato.

Soddisfatti per la nuova esperienza anche Piero Corredig e Sonia Borghese (Bmw 2002 Tii)  e la Renault 5 GT Turbo Damiano Zandonà e Simone Stoppa. Trentasettesimi con la piccola Autobianchi A112 Abarth Gruppo A spremuta fino all’ultimo metro, chiudono Massimo Gallione e Luigi Cavagnetto vincitori della propria classe e subito dietro si piazzano
Italo Ferrara e Gabriele Bobbio quinti di categoria con la Peugeot 309 Gti Gruppo A. Maurizio Elia e Luisa Zumelli sono trentanovesimi con l’Opel Ascona 400 Gruppo 4. La sequenza vede poi un altro paio d’equipaggi targati Team Bassano: quello dei tedeschi Peter ed Elke Goeckel, con la piccola Opel Kadett SR 1.3 seguiti da Corrado Lazzaretto e Diego Pontin, su Ford Escort RS Gruppo 2 , Pieetro Turchi ed Elena Rossisu Fiat 125 Special Gruppo 1.

Va così in archivio un’altra avvincente edizione della trasferta in Finlandia organizzata in modo impeccabile dal Team Bassano, sotto l’attenta regia di Mauro Valerio, Alvise Scremin e Cristian Cappellari, ben coadiuvati dall’interprete tuttofare Keijo Wikman, da Luciano Luis Turconi Martins, titolare del ristorante Mamma Maria, da anni punto fisso di ritrovo per cenare tutti assieme, e dai numerosi partecipanti impegnati nella squadra di assistenza, ai quali va uno speciale ringraziamento. Sei giorni di sport, agonismo, amicizia e divertimento che hanno fatto rivivere, una volta di più, l’epopea d’oro dei rallyes.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!