Cipresso bruciato nella cittadella degli studi: confessa un 17enne

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Si è presentato dai carabinieri di Bassano del Grappa accompagnato dai genitori lo scorso 5 ottobre l’autore dell’incendio che ha distrutto un cipresso in zona cittadella degli studi alcuni giorni fa.

Il ragazzo, un 17enne le cui inziali sono L.V.C., ha confessato di essere l’unico autore materiale dell’incendio della pianta che il 2 ottobre intorno alle dieci di mattina fu incenerita provocando danni anche alle auto di tre professori. Subito erano partite le indagini del commissariato di Bassano, guidato dal vicequestore De Leo, in particolare analizzando i filmati delle telecamere di video sorveglianza presenti nel quartiere di Santa Croce.

Il ragazzo ai carabinieri ha detto di aver avvicinato all’albero la fiamma di un accendino per gioco, ignorando che la resina avrebbe fatto da accelerante del fuoco. Ha anche ammesso di essere pentito del gesto e di essere fuggito per lo spavento. Le dichiarazioni che ha sottoscritto sono state inviate all’autorità giudiziaria per le valutazioni del caso.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!