Angelo, per quasi 65 anni sacrestano di Santa Maria, non c’è più. Sabato i funerali

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Nel riquadro Angelo Visentin, sullo sfondo una parte della facciata della chiesa di S. Maria Assunta

L’Angelo della parrocchia di Santa Maria è volato in cielo. Angelo Visentin, il sacrestano che per oltre 60 anni ha prestato servizio presso la chiesa e la sacrestia del borgo antico di Marostica, si è spento ieri pomeriggio all’età di 80 anni. Il suo impegno ha contraddistinto un’epoca per i componenti della comunità locale che lo ricordano anche come “campanaro” della chiesa di S. Maria Assunta e in passato anche come autista della scuolabus che accompagnava i ragazzini alla scuola materna. Tante generazioni di marosticensi, dunque, lo hanno conosciuto e apprezzato, e lo ricorderanno in preghiera in questi tristi giorni di commiato da un personaggio ritenuto una della memorie storiche della città.

Nonostante da tempo fosse in pensione e quindi a riposo, solo negli ultimi mesi l’anziano ex sacrestano era stato costretto a frequentare più di rado la sua seconda casa, in seguito ad un incidente ad una gamba dal quale non si era del tutto ristabilito. Uomo conosciuto e stimato a Marostica, sin da quando alla tenera età di 15/16 anni aveva iniziato a prestare il servizio all’interno della parrocchia locale, in pratica fino al 2016. Oltre all’impegno all’interno della comunità cristiana amava trascorrere il proprio tempo curando la terra, i campi e la stalla intorno alla sua residenza, dove viveva solo.

A renderlo ancora più persona affabile e apprezzata dalla gente, l’attività di autista dello scuolabus che trasportava i bambini alla scuola materna e giovani ragazze ai corsi professionali organizzati dalle suore. Generazioni di bimbi e adolescenti che, ormai adulti, lo ricordano con affetto, anche in considerazione della sua indole: “discreta, riservata e umile, era una persona altruista e benvoluta, sempre pronta a muoversi quando qualcuno ne avesse bisogno”. A confermarlo ed offrirne un ricordo è Giovanni Parise, che proprio da Angelo Visentin ha raccolto il testimone prestando il proprio servizio nella comunità.

Un “angelo di nome e di fatto”, come lo hanno definito in molti in queste ore. Ad accompagnarlo nella casa del Padre saranno sicuramente presenti numerosi fedeli marosticensi, guidati dal parroco don Fausto Cason che dal 2002 – anno del suo arrivo nella città degli scacchi – ha collaborato a stretto contatto con Angelo fino alla pensione di quest’ultimo. Sabato 5 maggio, alle 10.30, nella stessa chiesa di Santa Assunta per oltre 60 anni curata con amore e abnegazione, saranno svolti i suoi funerali.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!