Nascoste nel bosco moto rubate per centomila euro: furto sventato dai carabinieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Alcune delle moto da cross rubate e ritrovate

Moto da cross nuove nascoste fra le frasche. C’era un bottino da centomila euro nascosto fra le frasche in un boschetto, a due chilometri circa di distanza dal negozio Gabrielli Moto di Rosà: i carabinieri hanno rinvenuto la merce rubata in una spaccata subita dal negozio nella notte fra domenica e lunedì.

Per ritrovare il maltolto in questi due giorni i militari hanno impiegato molti uomini e mezzi. E alla fine, hanno trovato il bottino: i ladri – per ora ignoti – se ne erano liberati a breve distanza dal negozio stesso, camuffando la decina di moto rubate con delle frasche. I carabinieri lunedì hanno prima rinvenuto il mezzo utilizzato per lo sfondamento della vetrina, una Peugeot Boxer rubata a Parma il 16 gennaio. I militari hanno capito che era l’auto usata per il “colpo” confrontando alcuni frammenti di un fanale posteriore ritrovati nel negozio oggetto del furto con il faro dell’auto.

A circa un chilometro di distanza c’erano anche le moto e gli accessori rubati. Le moto saranno restituite al legittimo proprietario al termine dei rilievi tecnici di rito, mentre proseguiranno le indagini per risalire agli autori. “L’evento – fanno sapere dal Comando compagnia dell’Arma di Bassano – richiama la necessità di proporre nuovamente un appello a tutti, ossia quello di collegare il proprio sistema d’allarme con la centrale operativa “112” dei carabinieri, una scelta che non comporta nessun onere ma che consente interventi ancora più tempestivi alle pattuglie dell’Arma: nel caso di specie avrebbe aumentato le probabilità di intercettare da subito i malviventi per assicurarli alla giustizia. Anche l’adozione di sistemi di videosorveglianza è consigliabile, per fornire da subito elementi di indagine alle forze dell’ordine”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!