Trovato corpo in decomposizione nel Brenta, forse è Stephane Lunardi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Il corpo di un uomo in avanzato stato di decomposizione è stato recuperato domenica 4 marzo intorno alle 15 nel fiume Brenta a Solagna, all’altezza del chilometro 50 della strada statale 47 Valsugana, a valle della centrale idroelettrica.

Il cadavere era riverso nel centro del fiume.  La squadra di Bassano con il personale Saf (speleo alpino fluviale) lo ha recuperato su richiesta dei carabinieri: la salma è stata adagiata su una barella toboga e tirato a riva per metterlo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe trattarsi del 51enne Stephane Lunardi, operaio comunale di Solagna, scomparso a gennaio e di cui fino ad oggi non si avevano notizie.

Le operazioni di recupero dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa due ore.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!