Tenta di suicidarsi gettandosi dal Ponte Nuovo, bloccata dai carabinieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

E’ stato il pronto intervento di due carabinieri a sventare ieri mattina a Bassano del Grappa un tentativo di suicidio che stava per essere messo in atto da una ragazza, decisa a gettarsi dal Ponte Nuovo sul Brenta, a due passi dal centro storico.

Nelle prime ore del mattino è infatti giunta una concitata telefonata al 112 nella quale si avvertiva che la giovane, bassanese e già afflitta da problematiche di tipo psichiatrico, era fuggita dalla propria abitazione con l’intento di farla finita.

Immediato è scattato l’allarme alle pattuglie in servizio, che hanno cominciavato a scandagliare tutto il territorio nei dintorni dell’abitazione: una ricerca frenetica per scongiurare il peggio. Ad avere l’idea vincente è stato l’equipaggio in turno dell’Aliquota Radiomobile, che ha deciso di controllare le zone del Ponte Vecchio e del Ponte Nuovo, che erano compatibili con il tempo trascorso, la distanza dall’abitazione e la possibilità di lanciarsi nel Brenta quale gesto estremo: dopo pochi minuti i due militari hanno notano una ragazza correre come una forsennata in direzione del Ponte Nuovo. Intuito che si trattava proprio della giovane con intenti suicidi, il carabiniere alla guida della gazzella ha tagliato la strada alla giovane con l’auto, mentre il capoequipaggio si è lanciato verso di lei per bloccarla, riuscendovi proprio nel momento in cui la giovane aveva appena toccato la ringhiera del Ponte.

I due militari sono riusciti, non senza difficoltà, a bloccarla nell’attesa dell’ambulanza del Suem 118: la giovane è stata poi condotta presso il reparto di psichiatria dell’ospedale San Bassiano, per gli accertamenti del caso ed il ricovero.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!