Individuato il conducente dell’Audi dello schianto mortale di Tezze

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Alcuni fotogrammi dopo l'incidente, forniti dai Vigili del Fuoco. Al centro la vittima (da Facebook)

Al volante dell’Audi A3 uscita di strada nel tragico schianto di Santa Croce Bigolina ci sarebbe stato Jassine Roadbane. Uno degli amici di Giacomo Dalla Rosa, l’unica vittima delle comitiva di cinque ragazzi di Tezze sul Brenta in seguito al terribile schianto nella notte tra il 22 e il 23 giugno scorsi. L’iscrizione nel registro degli indagati con l’accusa formale di omicidio colposo del giovane di origini marocchine, di 20 anni, confermerebbe il sospetto più ragionevole riguardo a chi fosse effettivamente alla guida dell’auto. Un’Audi modello A3 di proprietà della madre, tutt’ora ricoverato in ospedale a Bassano in gravi condizioni.

A perdere la vita a causa del violento impatto fu Giacomo Dalla Rosa, di appena 18 anni, che viaggiava verso casa di ritorno dalla Sagra delle Rane di Santa Croce Bigolina, dopo una delle tante serate in allegria trascorse tra amici del paese, e senza eccessi come avrebbero accertato gli inquirenti. Dopo i rilievi delle forze dell’ordine e le analisi sanitarie, le ipotesi più marcate riguardo alla causa dell’incidente mortale, infatti, risiedono nel colpo di sonno o in una disattenzione alla guida. Dopo aver sentito la ricostruzione dei tragici attimi precedenti all’impatto su un muretto recintato da parte degli altri superstiti, gli stessi inquirenti dovranno acquisire la versione del presunto conducente, ricoverato al S. Bassiano, qualora e quando le sue condizioni di salute lo permetteranno.

Attesa nelle prossime ore la comunicazione riguardo la data delle esequie di Giacomo Dalla Rosa, studente dell’Itis Fermi, che ha lasciato nel dolore i genitori e la sorella più giovane oltre che l’intera comunità tedarota, sconvolta alla notizia del terribile incidente con cinque propri “ragazzi” coinvolti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!