Gran Bretagna. Arrestati quattro militari dell’esercito accusati di preparare attentati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Allarme terrorismo in Inghilterra. Quattro militari dell’esercito britannico, che risultano legati a un gruppo neonazista, sono stati arrestati con l’accusa di aver preparato atti di terrorismo. Secondo i media britannici i quattro, bloccati dalla polizia delle West Midlands, hanno un’età compresa tra i 22 e i 32 anni e vivevano in diverse località: Birmingham, Powys nel Galles, Ipswich e Northampton.

Gli arrestati farebbero parte del National Action, un movimento suprematista bianco che è stato messo fuori legge nel dicembre scorso. Esservi iscritti costituisce dunque di per sé un reato, perseguibile con l’arresto e l’incriminazione per terrorismo. Al momento del bando, la ministra degli Interni Amber Rudd lo ha definito “un’organizzazione razzista, antisemita, omofoba, che incita all’odio, glorifica la violenza e promuove una ideologia ripugnante“, aggiungendo: “Non c’è posto per gente simile nella nostra società”.

La polizia sta ora perquisendo le abitazioni dei quattro militari.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!