Teheran, aereo sbaglia scalo e si schianta: diversi morti, un sopravvissuto

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Fiamme altissime e una densa colonna di fumo nero. E’ quanto resta del Boeing 707 che si è schiantato stamattina nell’aeroporto Fath di Karaj, non lontano da Teheran, in Iran. Il bilancio è di 15 passeggeri morti mentre un uomo è miracolosamente sopravvissuto. Si tratta del pilota del velivolo, trasportato immediatamente in ospedale. Secondo le primissime informazioni l’aereo, dopo aver sbagliato lo scalo di atterraggio, si è schiantato contro un muro di cinta appartenente all’esercito iraniano ed è poi finito contro alcuni palazzi residenziali che circondano l’aeroporto.

L’impatto è stato violentissimo tanto che è divampato un vastissimo incendio che ha carbonizzato praticamente tutto. “Un Boeing 707 che trasportava carne da Bishkek in Kirghizistan, ha avuto un atterraggio di emergenza all’aeroporto di Fath oggi; il pilota del volo è stato portato all’ospedale “, ha dichiarato l’esercito in una nota ufficiale diffusa da Fars. In precedenza i media di stato iraniani avevano detto che a bordo dell’aereo precipitato c’erano 10 persone.

L’aereo era partito da Bishkek, la capitale del Kirghizistan, ed era diretto all’aeroporto di Payam, una città a sudovest di Karaj, circa 35 km da Tehran. L’incidente nell’aeroporto di Fath, a Karaj, nella provincia di Alborz. Nel 2011 un Boeing 727 partito dalla capitale iraniana si schiantò uccidendo 77 persone.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!