Incendio a Pomezia: ancora vigili al lavoro. Ad Ardea divieto di raccolta ortaggi e pascolo

Continua l’emergenza sulla via Pontina dove venerdì è divampato un incendio in un deposito di un deposito di plastiche, nella zona di Pomezia, alle porte di Roma. Presente ancora una nube nera di fumo come anche dei focolai. I vigili sono ancora a lavoro cercando di contenere il rogo dopo due giorni di intenso lavoro. 40 gli uomini al lavoro nel perimetro. Si stima che le operazioni di spegnimento potrebbero concludersi entro domani mattina.
Due giorni fa proprio a causa della nube nera era stato disposto che gli abitanti di 21 comuni dell’area metropolitana di Roma (Nettuno, Anzio, Pomezia, Ardea, Velletri, Lavinio, Lanuvio, Genzano, Albano laziale, Ariccia, Nemi, Castel Gandolfo, Marino, Ciampino, Frascati, Grottaferrata, Rocca di Papa, Rocca Priora, Montecompatri, Monte Porzio Catone e Colonna) tenessero chiuse le finestre e lavassero accuratamente frutta e verdura.
Oggi il divieto di raccolta ortaggi e pascolo. Il commissario straordinario del Comune di Ardea, Antonio Tedeschi, ha firmato oggi un’ordinanza di “divieto di raccolta degli ortaggi e di pascolo degli animali nel territorio comunale distinto in un raggio di 5 chilometri dal luogo dell’incendio dell’impianto di stoccaggio Eco X di via Pontina Vecchia. È quanto scaturito da una richiesta pervenuta ufficialmente dalla Direzione del dipartimento di prevenzione della Asl Roma 6”.
Scuole chiuse lunedì e martedì. Continua l’allarme anche nelle scuole circostanti, il sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha firmato un’ordinanza che dispone la chiusura in via precauzionale di tutte le scuole di ogni ordine e grado per le giornate di lunedì 8 e martedì 9 maggio 2017, proprio per consentire le operazioni di pulizia straordinaria che dovranno interessare le aree eventualmente esposte alla ricaduta da combustione.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!