Partinico. Interrogato uno dei presunti aggressori del 19enne senegalese

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

I carabinieri di Partinico, nel Palermitano, hanno identificato e denunciato uno degli aggressori di Dieng Khalifa, il 19enne senegalese picchiato e insultato con epiteti razzisti, tre giorni fa, durante una pausa dal suo impiego come cameriere ai tavoli in un bar. Dopo le indagini, i militari sono risaliti a uno dei giovani che ha preso parte al pestaggio, denunciandolo per lesioni con l’aggravante del razzismo. Ora l’aggressore è sotto interrogatorio.

Non ho reagito perché non alzo le mani – ha raccontato il senegalese – Mi potevo difendere, ma gli educatori della comunità (dove è ospite da due anni) mi hanno insegnato che non si alzano le mani”. Subito dopo il fatto Dieng ha sporto denuncia ed è stato portato al pronto soccorso, dove sono state medicate le ferite al labbro e alle orecchie, giudicate dai medici guaribili in 7 giorni. Si tratta dell’ottavo caso di intolleranza xenofoba in 45 giorni.

Salvini, allarme razzismo invenzione della sinistra. “L’allarme ‘razzismo’ è una invenzione della sinistra, gli italiani sono persone perbene ma la loro pazienza è quasi finita. Io, da ministro, lavoro da 58 giorni per riportare sicurezza e serenità nelle nostre città”. Lo afferma il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!