Ryanair: a terra 400mila passeggeri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
  1. Le cancellazioni di voli decisa da Ryanair coinvolgerà ben 400mila passeggeri. Lo ha fatto sapere il ceo della low cost irlandese, Michael O’Leary, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg. La compagnia stima che le richieste di rimborso arriveranno fino a 20 milioni di euro. Ryanair pubblicherà tutte le cancellazioni previste fino a ottobre entro fine giornata.
Tonfo in borsa per la low cost: le azioni del vettore irlandese sono finite in ribasso di quasi il 5% nel corso della mattinata per poi recuperare leggermente e fermarsi a -1,8%. Enorme, dunque, il danno d’ immagine provocato dall’annuncio della cancellazione di una media di 40-50 voli al giorno, su 2.200 linee quotidiane, fino a novembre.
La decisione ha lo scopo di migliorare la puntualità, punto debole dei suoi voli dato che è scesa al di sotto dell’80% “per una combinazione – ha spiegato la compagnia – di ritardi e scioperi dei controllori di volo, del maltempo e dell’impatto crescente delle assegnazioni di ferie a piloti ed equipaggio di cabina”. I clienti sono molto preoccupati per i biglietti già acquistati e lamentano disservizi e scarsa assistenza. Sulla questione interviene anche un portavoce della Commissione Ue: “Ci aspettiamo che Ryanair rispetti le regole europee sui diritti dei passeggeri”.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!