Sanremo 2018: è Ultimo il vincitore delle Nuove proposte

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Nella quarta serata delle 68° edizione del Festival di Sanremo è il cantautore romano Niccolò Moriconi in arte Ultimo, 22 anni, a vincere tra le nuove proposte con il mix tra cantato e rap del “Ballo delle incertezze”, un brano dedicato alle insicurezze del futuro.

“Questa vittoria è per mio fratello, che vincerà sicuramente la sua battaglia”, dice emozionato subito dopo la proclamazione il 22enne. Secondo posto per Mirkoeilcane con il brano “Stiamo tutti bene”. Terzo gradino del podio per Mudimbi con il brano “Il mago”.

Ad Alice Caioli è stato assegnato il premio della sala stampa ‘Lucio Dalla’ riservato alle Nuove Proposte.
L’artista siciliana, 22 anni, era in gara con il brano “Specchi rotti”. Al Festival e’ arrivata attraverso la selezione di Area Sanremo.

Mirkoeilcane, con la canzone ‘Stiamo tutti bene’ ha vinto il premio della critica Mia Martini – sezione Nuove Proposte, assegnato dai giornalisti della sala stampa Ariston Roof. L’artista romano si è aggiudicato il premio con 74 voti, secondo Ultimo con 19 voti, terzo Mudimbi con 12 voti. Hanno votato 132 colleghi accreditati presso la Sala Stampa Ariston Roof. Voti validi 130, schede nulle 2.

Per i big in gara è stata la serata dei duetti: Primo a esibirsi Renzo Rubino con l’attrice Serena Rossi, con il brano “Custodire”. A seguire: Le Vibrazioni con Skin, Noemi con Paola Turci. Quindi Mario Biondi con Ana Carolina e Daniel Jobim, Annalisa con Michele Bravi, Lo Stato Sociale con Paolo Rossi e Il Piccolo Coro dell’Antoniano, Max Gazzè con Rita Marcotulli e Roberto Gatto, The Kolors con Tullio del Piscopo ed Enrico Nigiotti, Vanoni-Bungaro-Pacifico con Alessandro Preziosi, Diodato e Roy Paci con Ghemon, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli con Giusy Ferreri, Enzo Avitabile e Peppe Servillo con David Tourè e Avion Travel, Ermal Meta e Fabrizio Moro con Simone Cristicchi, Giovanni Caccamo con Arisa, Ron con Alice, Red Canzian con Marco Masini, Decibel con Midge Ure, Luca Barbarossa con Anna Foglietta, Nina Zilli con Sergio Cammariere, Elio e Le Storie Tese con i Neri per caso.

Gli ospiti della serata: Gianna Nannini, cantautrice toscana, in tailleur pantaloni bianco con sneakers rosse, canta il suo ultimo successo ‘Fenomenale’. “Grazie che sei il futuro della musica italiana”, dice la Nannini a Claudio Baglioni a fine esibizione. Poi i due ricordano insieme gli amici scomparsi, Pepi Morgia e David Zard. E per la prima volta cantano insieme in televisione sulle note di ‘Amore bello’ e finiscono ballando abbracciati e commossi.

Omaggio a Milva con il premio alla carriera. “La musica spazza via la polvere dalla vita e dall’anima degli uomini, ma bisogna studiare, attingere al passato perché possa modellare le emozioni del presente”: si conclude con queste parole rivolte ai giovani e con il “grazie al pubblico” il messaggio che la figlia di Milva, Marina Corgnati, porta sul palco dell’Ariston a nome della madre, ricevendo il premio alla carriera per l’artista, da anni lontana dalle scene, che è stata per 15 volte a Sanremo.

Arriva Pelù e Battisti diventa rock. Sul palco dell’Ariston arriva Piero Pelù e trascina l’Ariston in una versione rock di ‘Il tempo di morire’, in duetto con Claudio Baglioni. E’ il tributo di Sanremo a Lucio Battisti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!