Stupri in Italia: a Roma un bengalese violenta una finlandese in pieno centro, arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Italia paese degli stupri? Dopo quelli di Rimini e quello di Firenze che ha visto protagonisti addirittura due carabinieri, si registra un clamoroso stupro in pieno centro a Roma. Un 22enne infatti è stato arrestato con l’accusa di aver violentato una giovane finlandese, dopo averla rapinata, nella zona della stazione Termini. Il giovane, originario del Bangladesh, ha agito nella notte tra venerdì e sabato scorsi: prima si è offerto gentilmente di accompagnare a casa la ragazza, reduce da una serata con le amiche, poi giunti poco distanti dal locale, ha messo in atto il suo piano per l’aggressione.
L’extracomunitario ha subito tentato un primo approccio sessuale con la ragazza e non ha desistito nemmeno quando una donna sentendo le grida della ragazza, si è affacciata dalla finestra urlando per dare l’allarme. A quel punto, il 22enne ha minacciato di morte la finlandese e, dopo averla colpita e minacciata con una grossa pietra, l’ha costretta a seguirlo in una zona buia e appartata, dove l’ha stuprata.
Bengalese in manette. La giovane si è presentata alla polizia per sporgere denuncia e ha riconosciuto il suo aggressore quando le sono state mostrate le foto segnaletiche di alcuni sospettati. In tal modo il responsabile è stato rintracciato nei pressi di piazza Fiume e arrestato. Peraltro, si tratta di un bengalese in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari e che in passato ha svolto diversi lavori nella Capitale.
Il racconto della ragazza. La giovane finlandese tra le lacrime ha raccontato alla polizia: “Mi minacciava con una grossa pietra ed era pronto ad ammazzarmi. Ho avuto paura di morire, è stato terribile”.
La solidarietà del sindaco di Roma alla ragazza violentata. Virginia Raggi sul proprio profilo twitter ha scritto: “Vicina alla ragazza finlandese aggredita nei pressi della stazione Termini. Roma non accetta alcun tipo di violenza”. Rimane preoccupante l’escalation di stupri nel Belpaese.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!