Arresto cardiaco in palestra, salvata dal defibrillatore

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Interni della palestra Gold Gym di Lonigo

Le manovre rianimatorie di primo soccorso e la defibrillazione praticata dai vigili del fuoco hanno probabilmente salvato la vita ad una donna di 39 anni che stasera verso le 19 si è sentita male alla palestra Gold Gym, invia Monsignor Sogaro a Lonigo.

In arresto cardiaco, è stata soccorsa dal personale della palestra, che ha chiamato subito il Suem 118 e ha iniziato a praticarle la Rcp (rianimazione cardio polmonare). Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco di Lonigo, intervenuti su richiesta del 118 stesso, in attesa dell’arrivo delle ambulanze che si stavano recando sul posto.
I pompieri, arrivati in palestra, hanno dato il cambio al personale della struttura nelle manovre di rianimazione, mentre altri vigili hanno predisposto gli elettrodi per monitorare la donna attraverso il defibrillatore.

La 39enne, visto la gravità della situazione per l’assenza del battito, è stata quindi defibrillata e questo ha consentito al cuore, , dopo alcuni tentativi, di ripartire. Nel frattempo è arrivata l’ambulanza medicalizzata del 118 che l’ha preso in cura: dopo essere stata stabilizzata è stata trasportata in ospedale.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!