Scaricano la malga dalle mucche dopo due settimane di alpeggio: si temono i lupi

Il vitellino sbranato (foto dalla pagina Facebook di Isabella Lora)

Avevano “caricato” la malga affittata fino a settembre, Malga Paù a Cesuna di Roana (di proprietà del Comune di Caltrano), con le 40 mucche dell’azienda agricola appena il 14 giugno scorso. Ma ora i gestori della struttura, gli imprenditori dell’azienda agricola di Schio “Fattoria ai Capitani”, sono già in procinto di riportare tutte le vacche a valle. Il motivo? Semplice, dopo appena sei giorni al pascolo una mucca ha partorito. E poche ore dopo il vitello appena nato è stato predato da qualche animale, e parzialmente divorato. Ora i gestori, che hanno ben venti animali che durante l’estate dovrebbero partorire, sono amareggiati e pronti a tornare a valle: si teme apertamente la presenza dei lupi e l’impossibilità di tenere le vacche al pascolo come era negli anni scorsi. Quindi – anche per evitare un danno economico non indifferente – “si torna a casa care mucche: in pianura, vacanza finita ancora prima di iniziare”. Con grande amarezza Isabella Lora, dell’azienda agricola scledense, oggi ha affidato il suo messaggio via Facebook a tutti i conoscenti e non. La ragazza ha anche pubblicato foto del vitello divorato. Di seguito le sue parole:

“Dopo la secca affermazione “non disponiamo di cani anti-lupo” da parte dei rappresentanti della Regione Veneto all’ennesima riunione sul lupo, dopo la richiesta di recinzioni elettrificate rimasta senza risposta, Malga Paù (Caltrano, Vi) carica il 14 giugno 40 vacche nutrici, con 20 parti previsti durante la stagione di malga. Neanche una settimana dopo, il 20 giugno, arriva il primo parto, e il primo morto. Trovate le feci del lupo, ci comunicano che è necessario almeno un anno per avere l’esito dell’esame del DNA. Monitoraggio in tempo reale insomma. Nessuno sa dirci come possiamo gestire nell’immediato il rischio a cui sono esposti i nostri animali, quindi siamo costretti a scaricare. Care mucche SI TORNA A CASA, in pianura, vacanza FINITA prima ancora di iniziare. Situazione al momento vagamente fuori controllo e con scarse probabilità di migliorare.
Nelle foto le varie fasi del pasto del lupo, a poche ore di distanza.
#regioneveneto #l’altopianoailupi #malghesituttiacasa “

Ascolta il Radiogiornale di oggi!