Tagliati 80 ulivi nella tenuta Zonin a Brindisi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
uno scorcio della tenuta

Inconveniente capitato a Gianni Zonin nella sua masseria “Altemura” a Torre Santa Susanna, Brindisi.

Nella notte tra domenica e lunedì ignoti si sono introdotti in un uliveto facente parte della tenuta, e hanno tagliato 80 grossi ulivi trentennali. Sul fatto stanno indagando le autorità locali.

Come riportato dal Quotidiano di Puglia il danno si è verificato nell’azienda agricola dell’ex patron BpVi Gianni Zonin, una delle tante proprietà che l’imprenditore possiede in Italia. L’azienda, situata sul lato che costeggia la provinciale per Cellino San Marco, è stata presa di mira da persone non identificate, certamente munite di adeguate attrezzature elettromeccaniche, che hanno abbattuto in poco tempo 80 poderosi tronchi di ulivo di circa 30 anni.

L’azienda vitivinicola e olearia “Altemura” venne inaugurata nel 2012 dal ministro per le politiche agricole comunitarie Mario Catania, conta di complessivi 270 ettari, di cui 110 coltivati a vigneti autoctoni (primitivo, negroamaro, fiano, malvarosa nera), 65 ettari di uliveti secolari e il resto a seminativo e utilizzato per servizi dell’azienda.

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!