Un autocarro evita un’auto in sbandata e si ribalta nel fossato. Illeso l’autista cingalese

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'autocarro ribaltatosi tra Sarcedo e Zugliano

Anche a Sarcedo si registra il ribaltamento di un mezzo pesante, finito nel fossato in via Togarelli, sull’arteria SP68 che collega il paese alla vicina Zugliano in zona di campagna. Si è trattato di un autocarro Iveco della portata di 35 quintali, sbandato a causa della neve caduta sul manto stradale a seguito di una manovra improvvisa del pilota, costretto a evitare la collisione contro una vettura sbandata a sua volta sul senso di marcia opposto. L’autista, un cittadino originario dello Sri Lanka, residente a Verona, non è riuscito a mantenere il controllo del veicolo ribaltandosi su un fianco dopo il cappottamento, uscendo comunque incolume dall’incidente.

Nessuna conseguenza di rilievo, quindi, nè per il conducente del”automobile nè per l’autista 36enne: non si è reso necessario l’intervento dei soccorritori del Suem. L’episodio è avvenuto a metà mattinata, in un tratto di strada solitamente non pericoloso, subito dopo che il furgonato di colore bianco aveva oltrepassato il rudere di una vecchia abitazione. Lo strato di neve, però, ha reso viscido il pavimento stradale ed è bastato un attimo di disattenzione per causare il sinistro. Sul posto è intervenuta una pattuglia del consorzio di polizia locale Nordest Vicentino per il rilievi del caso.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!