Usa, dazi: nuove tariffe per 200 miliardi su merci cinesi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Secondo quanto riporta Bloomberg dopo l’entrata in vigore, venerdì scorso, dei dazi Usa sull’import dalla Cina per 34 miliardi di dollari che ha comportato analoghe misure di ritorsione da parte di Pechino, il presidente Donald Trump dovrebbe annunciare questa settimana ulteriori tariffe sulle importazioni di beni dalla Cina per 200 miliardi di dollari.

I suddetti dazi prima però dovranno essere approvati e anche se non è detto che accadrà questa nuova mossa Usa sottolinea ancora una volta una forte escalation nelle tensioni commerciali con Pechino.

La scorsa settimana la Cina ha accusato Trump di aver innescato “la più grande guerra commerciale della storia economica”. Contro i dazi Usa si sono schierate anche società americane che stanno valutando la possibilità di spostare all’estero la loro produzione per evitare le tariffe.

La Cina, inoltre, definisce “inaccettabile” la decisione degli Stati Uniti e si dice “scioccata”. “Per salvaguardare gli interessi fondamentali del Paese e della popolazione, il governo cinese dovrà, come sempre, prendere le necessarie contromisure”, si legge in un comunicato diffuso dal Ministero del Commercio di Pechino ai media cinesi. La Cina, come già accaduto nelle scorse settimane, ha chiesto la collaborazione della comunità internazionale a “lavorare assieme per salvaguardare le regole del libero scambio e del sistema del commercio multilaterale e contrastare congiuntamente l’egemonismo commerciale”, ha spiegato il Ministero del Commercio di Pechino, promettendo di esporre il caso all’Organizzazione Mondiale del Commercio.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!