Cede il lucernario: 51enne precipita e muore alla Pietro Fiorentini in zona artigianale

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Una donna di 51 anni di Arcugnano, Roberta Olivieri, è morta oggi cadendo da un lucernario che ha ceduto, all’interno della ditta Pietro Fiorentini Spa, situata in zona artigianale di Arcugnano in via Fermi.

Il drammatico infortunio sul lavoro è avvenuto stamane poco prima delle 11. La donna è precipitata da un’altezza di circa otto metri. Secondo una prima ricostruzione da parte delle forze dell’ordine a cedere sarebbe stato il lucernario che la donna stava perlustrando al fine di avviarne le pulizie dopo il periodo invernale: la rottura improvvisa l’ha fatta precipitare nel vuoto, senza darle scampo.

Immediato è scattato l’allarme da parte dei titolari e degli operai dell’industria che hanno chiesto l’intervento sul posto di un’ambulanza del Suem 118 dell’ospedale di Vicenza, ma i sanitari, nonostante i tentativi di rianimazione eseguiti sul posto, durati a lungo, non sono riusciti a strappare la donna dalla morte. Sul luogo della tragedia sono intervenuti anche i tecnici dello Spisal per ricostruire la dinamica ed individuare eventuali responsabilità. La Procura di Vicenza ha aperto un’inchiesta.

La donna era la titolare della ditta Bonifiche Padane Sas, appaltatrice di alcuni servizi di pulizia presso la sede di Arcugnano della Fiorentini Spa, azienda che realizza prodotti e servizi tecnologicamente avanzati per la distribuzione e l’utilizzo del gas naturale.

Secondo quanto dichiara la stessa società in una nota, la donna si era recata sul tetto di uno dei fabbricati dell’azienda per eseguire un sopralluogo “senza adottare le prescrizioni di sicurezza di competenza delle società appaltatrici”.

La dinamica definitiva è ancora in via di accertamento sia da parte delle autorità competenti che internamente, “posto che sul luogo
dell’incidente erano disponibili tutti i dispositivi di protezione collettiva (linee vita) di competenza di Pietro Fiorentini” aggiunge la nota.

“Il fatto lascia sgomenti tutte le maestranze e la direzione di Pietro Fiorentini – conclude la nota – in considerazione dell’alta affidabilità e professionalità di Bonifiche Padane Sas e della attenzione posta da Pietro Fiorentini su ogni aspetto di salute e sicurezza sul luogo di lavoro”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!