“No ai tagli dei premi e del salario aggiuntivo”: domani 8 ore di sciopero alla Siderforgerossi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Sit-in di protesta domani dalle 10  alle 12 allo stabilimento di Siderforgerossi di Arsiero. La protesta accompagna le otto ore di sciopero decise dall’assemblea di fabbrica nello scorso fine settimana.

Lo sciopero è indetto unitariamente da Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil unitamente alle rsu per il contratto aziendale della Siderforgerossi: i lavoratori non sono infatti d’accordo con la proposta dell’azienda di tagliare notevolmente i premi aziendali e il salario aggiuntivo. E da ieri 31 luglio i lavoratori hanno sospeso gli straordinari a oltranza come ulteriore forma di protesta.

I rappresentanti sindacali criticano più in generale la politica dell’azienda che chiede continui sacrifici ai dipendenti e cerca di recuperare il fatturato perso sulle spalle di chi lavora attraverso il taglio dei salari aggiuntivi. A rischio – a detta dei sindacati – anche la storia contrattuale del singolo lavoratore che compromette quindi gli scatti di anzianità.

“Nel 2016 l’azienda – aggiungo i sindacati – non ha voluto rinnovare il contratto aziendale e i lavoratori hanno già perso per un intero anno il loro salario aggiuntivo”.

 

 

 

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!