Rissa a Vicenza Ovest fra nigeriani, spuntano un coltello e un machete. Due arresti e una denuncia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Gli ultimi fatti di cronaca sembrano mettere in evidenza uno spostamento dei regolamenti di conti fra bande di nigeriani nella zona ovest della città di Vicenza. Si erano infatti dati appuntamento in una zona appartata alla periferia Ovest della città, ma l’incontro fra una decina di stranieri è degenerato in lite, anche con l’utilizzo di coltelli. Il fatto è avvenuto ieri mattina:  la rissa è stata segnalata alla polizia da alcuni automobilisti in transito. Sul posto sono quindi sopraggiunte alcune volanti, alla cui vista le persone coinvolte hanno tentato di darsi alla fuga. Tre di questi però son stati prontamente bloccati dai poliziotti. Due di loro, successivamente identificati come cittadini nigeriani, hanno cercato di disfarsi di un grosso coltello e di un machete che avevano nascosto sotto i vestiti, ma il loro gesto non è sfuggito agli agenti, che hanno recuperato le armi abbandonate tra la vegetazione.

Per i due è quindi scattato l’arresto per rissa aggravata e ora si trovano al carcere San Pio X: si tratta di O.G. di 28 anni e di O.A. di 29. Un terzo nigeriano, privo di armi e ferito al polso della mano destra, I.W.P. di 26 anni, è stato invece denunciato in stato di libertà per la partecipazione alla rissa.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!