Serie A1 Hockey su pista. Le vicentine alla 19^ giornata

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Andrea Brendolin, Sandrigo. Foto Elisa Ercego

di Roberto Tessaro

E’ il Sandrigo la protagonista della 19^ giornata, con una vittoria casalinga contro Cremona strappata a poco più di 3 minuti dalla fine per 7 a 6, che permette agli uomini di Marozin di continuare a tenere acceso il lumicino della speranza chiamata salvezza, obiettivamente ancora difficile, visto che sono 9 i punti che separano i vicentini dalla terz’ultima in classifica (Cremona). Missione ardua ma non impossibile, visto che con 7 giornate ancora da giocare vi sono ancora 21 punti in palio.

Mattatore indiscusso della serata sandricense è il talento di Sarcedo alta Andrea Brendolin, che con una tripletta affonda la squadra di Sergio Silva e sale a 27 reti segnate in classifica marcatori, quasi la metà delle 58 segnate dalla sua squadra. Pareggio per 1 a 1 invece nel derby tra Trissino e Bassano. Passano per i primi i bassanesi con Neves, pareggia il Trissino con l’emergente Faccin. Bassano che sale a 25 punti, al settimo posto in classifica e con una partita da recuperare in quel di Giovinazzo, Trissino che esce momentaneamente dalla zona playoff e si colloca al nono posto a 23 punti a pari merito con i cugini del Valdagno.

Valdagno che pur giocando una partita notevole sotto tutti i punti di vista perde per 5 a 3 a Viareggio, in una partita rimasta aperta sino alla fine, e chiusa ad un solo minuto dalla fine dall’ultimo degli immortali dell’hockey, ovvero da quel Mirko Bertolucci che all’età di 45 anni continua a stupire.

Nonostante invece la dichiarata volontà del presidente Turle di scendere in quel di Correggio per conquistare i 3 punti, perde il Breganze con lo striminzito ed inusuale per l’hockey risultato di 1 a 0. I rossoneri, accompagnati in terra emiliana da un folto gruppo di ultras vestiti da carnevale, con un’improbabile suora a rullare sul tamburo, rimediano la seconda sconfitta su due partite contro la neopromossa squadra della città del rocker Ligabue, lasciando sul tavolo ben 6 punti che potrebbero essere assai pesanti a fine stagione nell’economia del piazzamento finale. Rossoneri breganzesi fermi quindi al quarto posto in classifica, a 33 punti, mentre le 3 davanti, tutte vincenti, scavano un solco. Nell’ordine Lodi, a 46 punti (5 reti del valdagnese Giulio Cocco nella partita vinta contro Follonica), Forte dei Marmi a 41 punti e Cgc Viareggio a 40 punti.

La serie A1 torna in campo già martedì 14 febbraio, ed i riflettori sono sicuramente già puntati sul PalaFerrarin di Breganze, per il derby Breganze- Trissino.

In A2 si è giocata la 13^ giornata. Pareggio per 2 a 2 tra Montecchio Precalcino e Thiene. Ne approfitta la Roller Bassano che a Eboli non si ferma e vince per 10 a 4, scavalcando a punto in classifica Thiene e Montecchio Precalcino e posizionandosi al secondo posto dietro allo Scandiano, ormai pronto a stappare lo spumante per una promozione dietro l’angolo, visto che gli emiliani di bomber De Pietri hanno 13 punti di vantaggio sulla seconda a 9 giornate dal termine del campionato.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!