Tagliati abusivamente 330 abeti rossi a Frattine di Marcesina. Sequestro dei carabinieri forestali

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

330 abeti rossi, 323metri cubi di legname, ossia tagliate senza l’autorizzazione delle autorità competenti. Le hanno rinvenute il 7 giugno in località Frattine di Marcesina del Comune di Enego, i carabinieri forestali nel corso dei controlli alle utilizzazioni boschive dei lotti comunali. Le piante tagliate erano prive dell’apposito sigillo impresso dal martello Forestale sulla ceppaia e dopo gli opportuni accertamenti e le verifiche presso la sede comunale, la forestale è riuscita anche a risalire alla ditta a cui il lotto risultava assegnato, ossia la Legnami Altopiano di via dell’Artigianato 120 ad Asiago. Riscontro che non è stato agevole in quanto le ceppaie prive del sigillo erano state ben occultate con i rami ancora verdi.

Il martello forestale è l’attrezzo che viene usualmente utilizzato per segnare le piante da abbattere: è munito di un sigillo che viene impresso sia sul tronco abbattuto che sulla ceppaia a terra.

Una parte delle 330 piante tagliate in modo abusivo erano già state asportate. Le indagini sono ancora in corso.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!