Tre piani di marijuana in casa, due arrestati (VIDEO)

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Tre piani completamente allestiti a serra  per la coltivazione della marijuana in un’insospettabile abitazione in via Gomarolo 43, zona Gomarolo di Conco, frazione di circa 300 persone nota in Altopiano per la festa del baccalà. La scoperta è stata fatta ieri, mercoledì 15 marzo, dai carabinieri di Lusiana, guidati dal comandante Andrea Ambrogio Giacomin e coadiuvati dai colleghi della Stazione di Bassano che nel pomeriggio hanno tratto in arresto L.D.L. di anni 33 e T.L. di anni 45 del Basso Vicentino.

L’operazione è iniziata il giorno prima, nella notte di martedì, dopo che un cittadino della zona ha notato l’accensione di luci strane nella casa, che di giorno non sembrava abitata, durante notte. Intorno alle 10 della mattina sul luogo è arrivata la coppia che aveva le chiavi dell’abitazione. Nel momento in cui i due soggetti hanno aperto la porta, i carabinieri, appostati di nascosto di lì a pochi metri, hanno sentito il tipico odore della marijuana. Hanno atteso qualche secondo per osservare i movimenti dei due e beccarli in flagranza. Entrando li hanno trovati intenti nelle tipiche operazioni di coltivazione dello stupefacente.

Soprattutto, i militari si sono subito resi conto della portata della coltivazione (video): tre piani completamente allestiti a serra, con un impianto costosissimo automatizzato sia per la corretta illuminazione che per il controllo della giusta temperatura per la crescita delle piante. Sul luogo hanno reperito oltre 3 chilogrammi di sostanza pronta per lo smercio, una settantina di piante, 100 vasi per la coltivazione e del fertilizzante apposito. Ma si stima un potenziale di altre 300 piante all’interno della casa per un ciclo di produzione intensiva di circa tre mesi, per una produzione totale di 50 chili all’anno pronti per lo spaccio. La coppia per ora è agli arresti domiciliari in attesa di convalida, su disposizione del pm Brunino.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!