Violenze e vessazioni sul genitore: arrestato un 43enne

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

I carabinieri della stazione di Noventa Vicentina ieri mattina hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Vicenza, nei confronti di un 43enne del posto, Mirco Dalla Montà, che lo scorso anno ad Arcugnano, si era reso responsabile dell’aggressione nei confronti del padre.

L’anziano da diverso tempo era vittima delle persecuzioni del figlio. Per quell’episodio Dalla Montà è stato condannato a un anno di carcere. Diventata esecutiva la condanna,  il 43enne è stato portato in carcere a Vicenza, dove è stato accompagnato dai carabinieri al termine delle formalità di rito.

Le violenze erano culminate in un episodio al lago di Fimon, dove il 17 agosto dell’anno scorso l’allora 81enne padre dell’indagato si era recato a pescare con alcuni amici. Lì era stato raggiunto dal figlio e c’era stato un litigio nel quale entrambi erano rimasti feriti e si erano fatti medicare all’ospedale. Le indagini dei carabinieri che erano seguite a quell’episodio avevano però messo in luci una serie di tensioni familiari alla base delle quali c’era un comportamento vessatorio e pieno di minacce, violenze e offese da parte del figlio.

L’anziano ormai non riusciva più a gestire la situazione, tanto da aver deciso di rivolgersi, dopo il fatto di Arcugnano, ai carabinieri. Il 43nne era stato quindi allontanato dal genitore. Poi, la condanna che ora ha aperto all’uomo le porte del carcere.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!