Bankitalia: riconfermato Ignazio Visco

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Si chiude con la riconferma di Ignazio Visco alla guida di Bankitalia una delle vicende politiche che ha fatto maggiormente discutere nelle ultime settimane. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto di nomina di Visco a Governatore della Banca d’Italia, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, acquisito il parere favorevole del Consiglio Superiore della Banca d’Italia.

Al Cdm che ha designato Visco erano assenti 4 ministri renziani: il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi non ha partecipato alla riunione . Diverse altre le assenze oggi, per impegni altrove. All’incontro non hanno preso parte i ministri della Salute Beatrice Lorenzin, delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sport Luca Lotti. Ieri il premier Paolo Gentiloni aveva inviato al Consiglio superiore di Bankitalia la lettera con la sua indicazione per il prossimo governatore: un solo nome, quello di Ignazio Visco, che si avvia dunque al secondo mandato.
Visco rimarrà in carica per altri 6 anni. Un rinnovo nonostante le polemiche sollevate dalla mozione di sfiducia del Pd, con Matteo Renzi che aveva dichiarato: “Per me chi sbaglia paga, ma il nome che verrà dato avrà tutto il nostro rispetto”. Il 31 ottobre Ignazio Visco è atteso all’annuale giornata del risparmio, cui parteciperà anche il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan: sarà l’ultimo giorno del suo primo mandato e anche la prima uscita del secondo.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!