Contratto di governo M5s-Lega: al via il voto online sulla piattaforma Rousseau

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Trentanove pagine e 29 punti: dopo 6 giorni di lavoro al tavolo tecnico tra le delegazioni delle due forze politiche, i leader di M5s e Lega, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, hanno definito anche gli ultimi punti rimasti in sospeso in una riunione fiume di circa 4 ore, e adesso il contratto di governo sarà votato online oggi, venerdì 18 maggio, a partire dalle 10 e fino alle 20, sulla piattaforma Rousseau. Nel weekend dalle 9 alle 18 sarà poi sottoposto all’attenzione degli elettori nei gazebo allestiti (separatamente) da pentastellati e Lega.

Ad annunciarlo è stato Luigi Di Maio sul blog delle Stelle. Per il capo politico dei 5Stelle: “Sono stati 70 giorni molto intensi, sono accadute tantissime cose, ma alla fine siamo riusciti a realizzare quanto avevamo annunciato in campagna elettorale”.

Fatto il contratto, bisogna decidere chi ne sarà l’esecutore. Il nodo da sciogliere resta dunque quello della premiership. “Il premier? Né io né Di Maio. Faremo una sintesi”, ha detto Matteo Salvini parlando da Aosta. “Il premier? Non sarà un problema” ha glissato il capo politico del Movimento.

Oggi è probabile un nuovo vertice tra i due leader dell’allenza gialloverde mentre lunedì dovrebbero ritornare dal presidente della Repubblica Mattarella per sottoporgli il nome del candidato premier.

Intanto Mps ancora in affanno in Borsa dopo  le parole del leghista Claudio Borghi,  che ha auspicato il rinnovo dei vertici e ha ribadito l’intenzione di far restare pubblica la banca senese. Il titolo è stato subito sospeso in apertura di seduta e, una volta riammesso agli scambi, è arrivato a cedere oltre il 2%.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!