“La frana non ferma il Tretto”. Parola di Giovanni Gonzato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Foto di "Alimentari Dalla Vecchia Paolo" in pubblicata dalla pagina Tretto, emozioni da vivere

“Non sarà una frana a mandare in crisi il nostro territorio”. Tuona così il presidente del consiglio di quartiere Tretto a Schio Giovanni Gonzato, che prende la parola dopo settimane di tensione sull’altopiano scledense a causa della grossa frana abbattutasi in strada sotto contrada Nogare.

I lavori per la sistemazione del grosso movimento franoso sono infatti in corso, ma a causa della complessità dell’intervento dureranno almeno un’altra decina di giorni. “Tutti locali e le contrade sono comunque raggiungibili, anche se per alcune località per qualche giorno bisognerà fare un tragitto diverso visto che la strada è chiusa nel tratto dopo contrà Nogare – prosegue Gonzato, che scaccia con decisione la ‘psicosi’ da frana – tutte le osterie, trattorie, birrerie, agriturismi, aziende agricole, case vacanze, sono raggiungibili. E’ falso dire che qualcuno è tagliato fuori. Meglio una settimana in più di disagio con un lavoro fatto bene che il contrario”.

Una comunità, quella del Tretto, che di certo non frana di fronte alle difficoltà. Per la sistemazione del cedimento Vi.Abilità ha stanziato la somma di 400mila euro. Intervento che prevede la messa in sicurezza con rete paramassi, oltre che altre operazioni di assestamento idro-geologico. 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!