Tocca i cavi della media tensione mentre lavora: gravissimo giovane operaio

Gravissimo infortunio sul lavoro a Marano Vicentino questo pomeriggio intorno alle 16. Un giovane operaio, che stava esenguendo dei lavori elettrici in via Roma, è entrato in contatto – per cause in corso di accertamento – con i cavi della media tensione, rimanendo folgorato.

Si tratta di M.C., 26enne di Valli del Pasubio, dipendente della ditta Itel di Marano Vicentino, che si occupa di progettazione, installazione e manutenzione di impianti elettrici. Il giovane stava lavorando, dentro il cestello di un autocarro, su un lampione all’interno di un cantiere quando ha urtato casualmente i fili della media tensione. I colleghi di lavoro, resisi conto dell’accaduto, non hanno potuto fare nulla per soccorrerlo in quanto il cestello è rimasto attaccato ai fili elettrici: hanno dovuto attendere l’arrivo dei vigili del fuoco di Schio e quindi del Suem 118.

I pompieri, messo in sicurezza il luogo dell’infortunio, hanno provveduto a tirare a terra lo sfortunato giovane, che ha riportato gravissime ustioni su tutto il corpo. E’ stato fatto intervenire subito un elicottero del Suem, che lo ha trasportato, in condizioni molto critiche, al centro grandi ustioni dell’ospedale Borgo Trento di Verona. Le sue condizioni sono disperate.

Sul posto intervenuti i tecnici dello Spisal dell’Ulss 7 e i carabinieri.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!