All’aeroporto Ferrarin decolla la nuova mongolfiera da dieci posti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

C’è una novità all’aeroporto Arturo Ferrarin di Thiene per gli appassionati di volo e non solo. Con il motto “Via col vento”, sabato prossimo verrà infatti inaugurata la nuova mongolfiera di 6000 metri cubi, capace di trasportare comitive di dieci passeggeri e sollevare due tonnellate di peso, con un’altezza di 30,50 metri ed una circonferenza di 90.

Il volo inaugurale avverrà alla presenza del sindaco thienese Giovanni Casarotto, di quello di Villaverla Ruggero Gonzo, dell’assessore con delega all’aeroporto Giampi Michelusi e del presidente dell’aeroporto Giovanni Gasparotto. La mongolfiera è di proprietà dell’Aeropubblicità Vicenza ed effettua voli turistici per gruppi, pre-costituiti, di 8/10 persone. La società è l’unica scuola di mongolfiere e di trasporto passeggeri ad operare nel nord-est.

La preparazione ed il gonfiaggio avranno inizio alle 8.45 e vi potranno assistere anche appassionati e il pubblico che normalmente frequenta l’aeroporto. Il decollo è programmato per le 9.30. Ai bambini e agli studenti delle scuole che assisteranno alle procedure di preparazione verranno spiegate tutte le operazioni eseguite dall’equipaggio. I voli turistici con la mongolfiera si effettuano tutti i giorni con decollo dall’aeroporto di Thiene e costituiscono un’opportunità molto gradita, con una presenza cospicua di passeggeri provenienti da fuori provincia, che possono così ammirare dall’alto le bellezze del paesaggio e scoprire anche tutte le varie attività e servizi esistenti al “Ferrarin”.

“La nuova mongolfiera – afferma l’assessore Michelusi – è un altro passo in avanti per il nostro aeroporto, che amplia la propria offerta già ricca e qualificata e si conferma un’eccellenza per l’intero territorio”.

Natura, tecnologia, libertà sono i tre ingredienti base per i piloti del vento, ai quali va aggiunto un punto di vista unico sul mondo, quello di chi sta tra la terra e il cielo, in un cesto legato a un pallone, e si muove col vento. “Dall’alto i paesaggi, diversi dal nostro, per noi Veneti abituati all’orizzonte limitato dalle bellissime montagne che ci circondano, – racconta Simone Maron, pilota istruttore – sono i più suggestivi, con l’infinita pianura che si espande a sud, vista da 1.000 metri d’altezza e il centro che è l’Aeroporto di Thiene, i prati, la Pedemontana in costruzione, il bacino “salva Vicenza”.

Gli fa eco il padre Sergio, esperto in pilotaggio di mongolfiere di grossa cubatura: “Da lassù ho visto cose che da terra è impossibile apprezzare: il disegno urbano delle città più belle, la campagna sorprendente con il suo ordine geometrico, la texture e l’accostamento dei colori, tutti elementi invisibili da quota zero, ma che appaiono in tutta la loro bellezza dalle nostre mongolfiere”.

Aggiornamento 2 novembre: a causa delle avverse condizioni meteo, il volo inaugurale della nuova mongolfiera è stato spostato a domenica 11 novembre (inizio operazioni ore 8.45).

Ascolta il Radiogiornale di oggi!