Mik-B Day atto quinto a Carrè. Un week end di note e cuore grande per Michele

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il palco del Mik-B Day durante un concerto delle precedenti edizioni

La quinta nota musicale è il “sol“, è il… sole che illuminerà i volti e riscalderà i cuori degli amici per sempre di Michele Bertezzolo e che risplenderà ancora una volta a Carrè, suo paese d’origine. Tutto pronto per il Mik-B Day atto quinto, appuntamento annuale domani e sabato con la buona (e scatenata) musica che abbina l’affetto imperituro per il batterista e compositore – scomparso nell’inverno del 2013 – alla solidarietà, insieme al divertimento. Ad organizzare la due giorni nel parco della scuola elementare di via Compans l’associazione che porta il suo nome, sorta poco più di quattro anni fa e puntale nell’offrire un evento sentito e gradito allo stesso tempo.

Michele, pilastro della band dei “Veronika?” e prima ancora dei “Vibra” conosciutissimi da più generazioni di fan vicentini e non, fu costretto da un male spietato a posare le sue bacchette e salutare, a soli 40 anni, quanti gli volevano bene. Tanti, più che quanti. Buona parte dei quali dal giorno dopo l’addio all’amico si sono ritrovati insieme, determinati e affiatati come non mai, nella “missione” di creare un evento duraturo per onorare non solo la memoria ma anche la passione profonda di Mik, così come sarebbe piaciuto a lui. Con un appendice da lode, vale a dire una raccolta di fondi riservata al gruppo solidale “Angeli di Mia” impegnato per curare la sindrome di Rett e alla scuola dell’infanzia “S. Pio X” di Carrè.

Non solo musica nella maratona del week end in arrivo, ma anche area ristoro e una serie di proposte ricreative e culturali in particolare per i più piccoli. In una cornice verde e all’aria aperta come il parco delle scuole locali, dove sul palco si esibiranno vari gruppi live per i concerti a raffica. Tutte formazioni artistiche che sfodereranno le loro melodie spaziando su più generi e, fattore importante, a titolo gratuito, a sostegno dei fini benefici dell’iniziativa oltre che in omaggio al “motore perpetuo” cui è dedicata la manifestazione.

Sul palco del Mik B-Day venerdì Vostok 61, The White Carpet e Savana Beat Club mentre sabato spazio a GoodBye Visa, Pyjamarama, The Wild Scream, Colla e i Veronika?, insieme a una special guest misteriosa, tenuta segreta per l’ultima serata.

Collegato all’evento musicale anche il Motogiro Carrè, una proposta ai bikers che li porterà a compiere un lungo e suggestivo percorso per circa 80 chilometri nell’Altovicentino. Altro evento parallelo, sempre nel pomeriggio di sabato come per la comitiva di centauri, la marcia di 5 km tra i colori denominata “Arraimbow“, con attesi 500 bambini della zona a correre e divertirsi tra le sfumature dell’arcobaleno. Ritrovo per tutti alle 14.30 al parco. “Tutto questo nasce senza nessuno scopo di lucro – spiegano gli organizzatori – ma per un semplice e disinibito dovere morale e in nome di una solidarietà che meglio suggella lo sconsiderato amore nei confronti della vita e dell’umanità”. Buoni fini, buona musica. Entrambi garantiti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!