Cade dalla mountain bike sul sentiero del Costo sopra Mosson. Soccorso 42enne di Thiene

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il ciclista recuperato dal soccorso alpino dopo la caduta

Un 42enne appassionato di mountain bike impegnato in una discesa lungo un sentiero sotto la strada del Costo è stata vittima di un ruzzolone a terra, riportando ferite e contusioni di gravità da accertare e comunque con necessità di soccorso immediati.

L’allarme è scattato poco prima di mezzogiorno di sabato da località Mosson, frazione di Cogollo del Cengio, grazie all’amico che dopo aver prestato le prime cure e chiesto aiuto si è spostato lungo la strada provinciale per guidare gli operatori del Soccorso Alpino verso il luogo esatto dove aveva lasciato temporaneamente il ferito.

A raggiungere il ciclista vicentino infortunato ci hanno pensato i 12 operatori del Cnsas ritrovatisi al punto d’incontro e guidati attraverso il sentiero tra i boschi, i quali si sono poi occupati di stabilizzare il 42enne – A.B. le sua iniziali rese note, residente a Thiene -. Una volta constatate le sue condizioni e optato per il trasporto “a braccia”, senza necessità di un recupero via cielo con elisoccorso, i soccorritori si sono attivati per trasportarlo a valle in barella fino alla strada carrozzabile, percorso compiuto in circa 15 minuti.

Il biker ferito non riusciva a camminare in quanto lamentava forti dolori ad una spalla e a un fianco, possibili sintomi di fratture ad arti e bacino che si stanno valutando in queste ore dopo l’accesso al pronto soccorso dell’ospedale di Santorso. In corso anche valutazioni su eventuali lesioni interne a livello addominale, per escludere complicazioni successive al ricovero. In ogni caso l’uomo non correrebbe pericolo di vita.