Cortiana e Marchioro, due thienesi commissari nazionali all’Aero Club d’Italia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Soddisfazione a Thiene in via Prà Novei: Bruno Cortiana e Gianluca  Marchioro, rispettivamente presidente e istruttore dell’Aero Club Arturo Ferrarin sono stati chiamati al ruolo di commissari nazionali dall’Aero Club d’Italia. Come dispone l’art 34 dello Statuto, il consiglio federale all’Aero Club d’Italia ha deliberato infatti il mese scorso la costituzione di due Commissioni Temporanee Consultive che avranno il compito di esaminare e studiare particolari materie di interesse “di carattere tecnico e ad elevata specializzazione, indispensabili per la realizzazione di obiettivi istituzionali non perseguibili attraverso l’utilizzazione del proprio personale”.

Con questa finalità il Commissario Pierluigi Matera ha nominato dieci presidenti di Aeroblub italiani particolarmente virtuosi e fra essi Bruno Cortiana, presidente dell’Aero Club thienese. I dieci commissari, scelti per le competenze tecnico-giuridiche, faranno parte quindi della commissione incaricata di organizzare una linea direttrice per la gestione delle posizioni debitorie, per l’accettazione dei piani di rientro, per la concessione di contributi, per gli atti dispositivi relativi agli aeromobili assegnati o da assegnare.

Il comandante Gianluca Marchioro, socio e istruttore ppl (private pilot license, ossia licenza di pilota privato) dell’Aeroclub thienese, è stato nominato invece membro della commissione tecnica, che annovera in tutto sette componenti e che andrà a regolamentare il volo a motore sia ultraleggero che di aviazione generale: dovrà delineare i percorsi formativi, la loro standardizzazione, la revisione di tutti i format inerenti le scuole di volo.

“E’ una grande soddisfazione per l’Aero Club di Thiene – è il commento dell’assessore all’Aeroporto, Giampi Michelusi – che due suoi componenti siano stati scelti a livello nazionale per far parte di commissioni tecniche specifiche dell’Aeroclub d’Italia: su un totale di diciassette componenti, il fatto che ben due commissari appartengano al nostro Aeroclub è la  conferma dell’eccellenza del Club stesso, dell’Aeroporto e dei loro componenti apicali. Auguro a Cortiana e Marchioro buon lavoro per l’importante incarico”.

L’Aero Club Arturo Ferrarin è costituito da più di cento soci e il suo obiettivo principale è l’estensione dell’amore per il volo al maggior numero possibile di persone: ecco perché è nata la scuola di volo da diporto o sportivo, vera e propria fucina di nuovi piloti, affiancata dal 2008 dalla nuova scuola di aviazione generale, riconosciuta a livello europeo con riconoscimento ATO n. 80, requisito che non tutte le scuole di aviazione generale sono riuscite ad avere.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!