Ladro di bici al Liceo: studenti, la solerte bidella e gli agenti lo fanno catturare

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il ladro di biciclette (probabilmente seriale) immortalato dalle telecamere a Thiene

Studenti, collaboratori scolastici e agenti di polizia locale costituiscono un’inedita task force che permette di catturare e denunciare un ladro di biciclette con ogni probabilità “seriale” – si tratta di un 29enne di Sarcedo – che si era furtivamente introdotto in una delle sedi del Liceo Corradini ieri, in via Carlo Del Prete a Thiene. Poco dopo le 12.30 di martedì a notare un individuo sospetto nel cortile interno dell’istituto scolastico sarebbero stati per primi alcuni alunni e una bidella, la quale ha provato invano a rincorrere il ladruncolo nel parcheggio, riuscendo però a fornire una descrizione dettagliata sia dell’uomo che del veicolo rubato. Una volta preso, il giovane “incappucciato” è stato riconosciuto come persona su cui gravava un divieto di avvicinamento a Thiene, in ragione di altri atti illeciti.

La segnalazione di quanto stava avvenendo nel plesso scolastico a pochi minuti dal termine delle lezioni del mattino è stata girata al comando di polizia locale Nord Est Vicentino, con la centrale operativa ad allertare a sua volta le pattuglie presenti a Thiene e convogliarle nella zona. In pochi minuti la visione dei filmati di videosorveglianza ha permesso di individuare con certezza l’artefice del blitz, montato in sella e datosi alla fuga in solitaria, monitorato non da telecamere Rai bensì dagli “occhi” elettronici pubblici. Gli operatori della centrale hanno seguito i suoi spostamenti in città fino a intercettarlo, alle 15.10, nei pressi della stazione ferroviaria locale, dopo averlo perso di vista temporaneamente.

Gli agenti lo hanno quindi fermato mentre camminava a piedi a bordo strada, ignaro che tutte le attenzioni fossero rivolte proprio nei suoi confronti. Dopo averlo intimato a restituire la bicicletta rubata per non aggravare la situazione, non senza esitazioni il reo avrebbe ammesso le sue responsabilità guidando il personale di pubblica sicurezza del consorzio Ne.Vi. fino al luogo dove aveva abbandonato momentaneamente la refurtiva, poi restituita al liceale legittimo proprietario.

L’autore del furto risponde al nome di M.M., 29 anni e residente a Sarcedo (non è stata resa nota la sua nazionalità). Al giovane era già stato precluso il diritto di recarsi all’interno dei confini della città di Thiene, con un ordine perentorio  di allontanamento, in virtù di analoghi reati precedentemente commessi. Incurante di tutto ciò avrebbe perseverato dunque non solo a varcare i limiti imposti ma anche a delinquere in sprezzo alle leggi. Pertanto dovrà rispondere anche di questa violazione oltre che della denuncia per furto aggravato. Si sospetta che il 29enne sia implicato in altre ruberie di bici avvenute di recente negli istituti scolastici thienesi.