Picchia per mesi i genitori per avere i loro soldi: arrestato un 39enne nullafacente

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La gazzella dei carabinieri (immagine d'archivio)

Per avere soldi dai propri genitori è arrivato a picchiarli in più occasioni, per quattro mesi. Colpi così violenti che hanno provocato nei due anziani varie ferite e, pur con tanto dolore, mamma e papà hanno avuto il coraggio di denunciare il figlio. Un 39enne di Sarcedo ora è in carcere per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

Nella tarda serata di ieri i carabinieri della stazione di Breganze hanno arrestato P.C., un pregiudicato di 39 anni residente a Sarcedo, celibe e senza lavoro. Il giudice per le indagini preliminari di Vicenza ha ordinato  la custodia cautelare in carcere, per aver maltrattato e procurato lesioni ai genitori, nel periodo da settembre a dicembre 2016.

L’uomo, che abita ancora sotto lo stesso tetto dei propri anziani genitori, privo di occupazione e conseguentemente di indipendenza economica, aveva iniziato a chiedere loro denaro arrivando a picchiarli ripetutamente e a provocare loro diverse ferite. Non è stato facile per gli anziani coniugi trovare il coraggio per denunciare il figlio ai carabinieri di Breganze, che, accertati i fatti, hanno ottenuto dall’autorità giudiziaria il provvedimento cautelare eseguito nella serata di ieri.
Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato condotto nel carcere di  Vicenza, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!