Come vola il Volley FaiZanè: a Pasquetta la conquista della Coppa Triveneto

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Giocatori, staff e tifosi festanti a Monselice (foto sito ufficiale)

Schiacciare è il verbo più in uso nella pallavolo, preso in parola dai paladini del volley di Zanè, capaci letteralmente di schiacciare ogni avversaria sul proprio cammino, prima in Veneto e ora con un attacco in banda alle “vicine di casa” friulane e trentine. Un doppio tris – a zero – per trionfare nel Triveneto, e per godersi un’annata finora solo di successi. I team detentori delle coppe di Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige si sono inchinati ai pari grado veneti, rappresentati nella kermesse pasquale dall’Olimpia Volley FaiZanè. Il sestetto di Ugo Soliman non fallisce il secondo obiettivo di stagione, laureandosi vincitore del trofeo riservato alle portacolori di serie C nella pallavolo maschile.

Prima Coppa Triveneto in bacheca per il club zanediense, affossando prima i friulani del Mortegliano, società della provincia di Udine, e poi i trentini del Metallsider Argentario. Identico punteggio contro le due outsider, un doppio 3-0 che non lascia spazio a dubbi sulla superiorità tecnica da parte di Alberto Niero e compagni, con il neopapà premiato a fine torneo come mvp assoluto della kermesse ospitata nel palasport Schiavonia di Monselice, nel padovano. Top scorer nel primo match la coppia Roman (Filippo)-Vallortigara con 33 punti a referto in coppia, nel secondo incontro la vittoria si costruisce sui mattoni a muro (ben 13) con il veterano Sgrò – sostituto di Vallortigara rientrato in base per lavoro – ad ingranare ma tutta la “cooperativa” schiaccia… sassi a dividersi il bottino dei 75 punti d’oro.

Meno di un mese fa, in data 11 marzo, il FaiZanè si era aggiudicato la Coppa Veneto riempendo all’inverosimile il palazzetto di Cavazzale per la finale regionale. Dentro al trofeo la vip-pass per il triangolare del Nord Est. Anche in quell’occasione fu percorso netto, contro una Bassano Volley osso durissimo, infatti il 3-0 del tabellone luminoso risultò frutto tutt’altro che di una scampagnata. Seconda tacca della sua storia, la prima nel 2013, per quanto riguarda la squadra di Zanè nella competizione, con la curiosità dei due terzi di pallavolisti della prima vittoria ancora in organico e a gioire di gusto. E pazienza per la cinquina di annate in più sul groppone.

D’attualità la Pasquetta, conclusasi con il baldanzoso ritorno a Zanè e la festa grande di un altrettanto grande gruppo, affezionatissimo ai colori della società come dichiarato dal motore perpetuo del volley zanadiense nel post partita, Ugo Soliman. Proprio cinque anni fa, in quel di Pordenone, la Coppa Triveneto sfuggì allo Zanè di allora per un soffio. Il premio individuale al palleggiatore e la prova convincente di capitan Poletto e compagni lasciano ben sperare per il terzo – e più prestigioso – obiettivo stagionale, vale a dire l’assalto alla promozione in serie B2, il nuovo e prestigioso target nel mirino…

RISULTATI E CLASSIFICA

FaiZanè–Mortegliano 3-0 (25-13; 26-24; 25-16); Metallsider Argentario–Mortegliano 3-0 (25-21; 25-17; 25-20); FaiZanè–Metallsider Argentario 3-0 (25-15; 25-20; 25-19).
FaiZanè 9 punti, Metallsider Argentario 3, Mortegliano 0.

FAIZANE’: Alberto Roman, Poletto, Vallortigara, Confente, Rebeschini, Filippo Roman, Manfron, Casalin, Baggio, Perazzo, Sgro’, Niero, Callegari. All. Soliman.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!