Matteo Villani, il giovane chef di Zanè sbarca su Tv8 a “Cuochi d’Italia”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Matteo Villani, giovane e dinamico cuoco di Zanè, porta la cucina veneta a tavola e in televisione. Appuntamento davanti allo schermo oggi alle 19.30, sul canale Tv8, per la puntata odierna della competizione-show “Cuochi d’Italia” che mette di fronte venti ristoratori di diverse regioni sotto gli occhi del conduttore Alessandro Borghese e dei giudici “stellati” Gennaro Esposito e Cristiano Tomei.

Dalla patria degli “schei” al programma prodotto da Sky il passo è stato breve per Matteo Villani, che vive tra Milano e Zanè. Nel paese dove è cresciuto osservando scrupolosamente e collaborando poi nella macelleria di famiglia. Il concorrente, che sta cavalcando l’onda del successo professionale, non è nuovo a partecipazioni a trasmissioni via etere. La sfida in vetrina televisiva se l’è guadagnata affrontando una selezione mirata, convincendo il binomio autori-chef a fargli portare bandiera – e perchè no anche il mestolo – della sua regione, il Veneto. Sarà visto da circa 500 mila telespettatori, l’audience media del programma.

Da stasera dovrà sfornare i piatti tipici della tradizione culinaria locale, “affrontando” tra i fornelli in una sorta di heads-up i colleghi provenienti da ogni parte d’Italia. Matteo ha solo 31 anni e collabora anche con numerosi locali di tendenza del Vicentino, organizzando serate creative e innovative sul tema del gusto. Stasera dovrà fondere l’originalità che lo contraddistingue con la tipicità delle portate da preparare. In una delle manche dovrà poi scegliere un piatto simbolo della cucina regionale “avversaria” e cucinarlo a puntino, convincendo i giudici. In pratica, chi sommerà un punteggio più alto proseguirà l’avventura, accedendo al turno successivo.

Saranno in tanti a seguirlo in diretta, in particolare dall’attività di famiglia in centro a Zanè, in via Roma, a due passi dalla chiesa dei santi Pietro e Paolo. E chissà, magari con una preghierina prima di sedersi a tavola, davanti al televisore.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!