“Nick” Pavan saluta Renate con lettera da occhi lucidi e approda al Cittadella in serie B

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Con questo collage di immagini il Renate ha salutato il mediano di Zugliano

“Mi avete accolto come un ragazzino di poche parole, e mi avete fatto sentire subito a casa”. Le parole giuste le ha trovate nel momento dell’addio e di un avanzamento tosto di carriera il calciatore vicentino di Zugliano, Nicola Pavan, che dal Renate (serie C) sale di categoria per vestire la maglia granata del Cittadella in serie B. Per il centrocampista classe 1993, cresciuto nel vivaio di Vicenza e maturato proprio in Brianza nelle “pantere” nerazzurre, arriva così la grande chance di sfondare tra i professionisti del pallone e proprio nel pieno della maturità sportiva. Una notizia di “mercato”, forse come tante altre, ma che si arricchisce di sfumature originali per una lettera di ringraziamento a club e tifosi che sa d’altri tempi.

Nick – questo il suo nomignolo più gettonato – a quanto pare ha lasciato il segno nella cittadina della provincia di Monza Brianza, dopo tre anni e mezzo trascorsi da protagonista in serie C. A tifare per lui, insomma, non solo i (tanti) sostenitori vicentini del Thienese e a Zugliano in particolare, ma anche quelli brianzoli. Un rendimento in ascesa culminato nelle due annate da playoff e un attaccamento ai colori che lo hanno reso insieme un puntello cruciale del centrocampo della squadra lombarda e, parallelamente, fatto notare anche ai club di categoria superiore. Qui un suo eurogol segnato nella porta del Teramo.

E con questo 🚀🕹scagliato nella porta del Teramo ti salutiamo e ti auguriamo il meglio in questa avventura in B al Cittadella!! Sarai sempre una pantera nerazzurra Nicola Pavan! 💪🍀🖤💙 #AlèRenate #ForzaPantere #RenaTen #lastoriaContinua #GrazieNick #NP4

Pubblicato da A.C. Renate su Giovedì 8 agosto 2019

A cercare Pavan, 26 anni compiuti il 15 giugno, con più convinzione il Cittadella, dove il giovane di Zugliano assaggerà dunque la serie B. Nato a Thiene e cresciuto nel vivaio del Vicenza Calcio, Nicola è stato lanciato da baby dal Trissino-Valdagno da titolare in serie D ad appena 19 anni, per poi vestire in serie le casacche di Real Vicenza (nell’allora C2), Pavia e infine Renate a partire dal gennaio del 2016. Con le pantere ha “sbancato” le 100 presenze realizzando 8 reti: quasi sempre da titolare inamovibile e, da bravo ragazzo nonostante il ruolo di mediano, senza mai un cartellino rosso.

Questi alcuni passaggi del testo pubblicato ieri sul sito ufficiale della società che ha salutato con un pizzico di commozione. ” vrei mille cose da dire in questo momento, ma quella più importante è sicuramente GRAZIE. Grazie perché mi avete accolto che ero un ragazzino di poche parole, e mi avete fatto sentire subito a casa. La timidezza sicuramente non mi ha abbandonato, come non lo faranno tutti i ricordi che porto nel cuore. Dalla prima miracolosa salvezza… alle due storiche annate consecutive ai playoff… fino all’ultima annata, molto sofferta, dove comunque abbiamo portato a casa l’obiettivo prefisso. Ho trovato splendide persone anche fuori dal mondo calcistico, e posso dire che a Renate ho trovato una famiglia fantastica… Ora mi aspetta una nuova avventura, e so che anche voi sarete con me! Grazie Renate e sempre… forza pantere!”

Intanto, nel suo esordio al “Citta” in match amichevole, Pavan è subito andato in gol realizzando una rete a Este nel 4-1 contro gli atestini. Gli sono bastati 12′ dal suo ingresso per presentarsi ai tifosi padovani nel migliore dei modi.