Compravendite di marijuana tra ventenni: 67 identificati e 3 denunciati dai carabinieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il posto di blocco dei carabinieri

Stretta decisa da parte della compagnia carabinieri di Valdagno sul tema dello spaccio delle droghe leggere, dopo che negli ultimi giorni è stata approfondita una fitta rete di contatti tra ragazzi vicentini sui 20 anni.

In tutto sono state 67 le persone identificate, dopo una serie di controlli e perquisizioni mirate a ricostruire la rete di clienti e pusher che operano tra Valdagno, Arzignano e l’Altovicentino, “sforando” anche in provincia di Verona con la collaborazione dei militari fuori provincia.

Stamattina sono state portate a termine tre perquisizioni domiciliari, infatti, nei confronti di diversi soggetti ritenuti implicati o a conoscenza dello smercio di sostanze stupefacenti. A Thiene, Arzignano e nel Veronese il tris di blitz degli investigatori, che hanno raccolto materiale e indicazioni utili alle indagini e sequestrato 28 grammi di marijuana.

Poco meno di una settantina, come sopra descritto, i nominativi annotati sui taccuini dei carabinieri a diverso titolo, parte dei quali stranieri e altri di nazionalità italiana, in maggioranza vicentini. Tra questi tre giovani ragazzi denunciati: si tratta di un 21enne serbo e due prossochè coetanei residenti rispettivamente a Valdagno (nato nel 2000) e a Montorso, nell’ovest vicentino. Il quantitativo di “erba” trovata stamattina si riferisce alle tre diverse incursioni nelle abitazioni di altrettanti sospettati.