Nube urticante nel condominio, tre bimbi all’ospedale: forse spray al peperoncino

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
I vigili del fuoco (immagine d'archivio)

Un’ondata di gas irritante, per la gola e per gli occhi, manda tre bambini all’ospedale e spinge i pompieri a far evacuare il palazzo. E’ accaduto mercoledì sera a Valdagno in via Sette Martiri, nel condominio al civico 52. Nel palazzo abitano 17 famiglie, una quarantina di persone in tutto. Verso le ore 20 tre minorenni, residenti ai piani bassi della struttura, hanno iniziato ad accusare un forte malessere, bruciore alla gola e agli occhi e lo stimolo a vomitare.

I loro genitori li hanno portati immediatamente al San Lorenzo, ma il bruciore agli occhi e un odore strano erano stati avvertiti anche da altri nel palazzo. Sul posto sono intervenuti una decina di vigili del fuoco, compreso il nucleo Nbcr di Vicenza specializzato nei settori nucleare, biologico, chimico e radiologico. Tutti i residenti della struttura sono stati accompagnati fuori in strada, per precauzione, compresi quelli ai piani alti che ancora non avevano sentito nulla. E’ risultato che anche un’altra donna adulta e un’anziana soffrivano degli stessi sintomi dei tre ragazzini, inoltre l’odore era stato percepito da altri. I vigili del fuoco hanno perquisito accuratamente tutto l’edificio, cercando l’origine del fenomeno che però non è stata trovata. Si pensa che qualcuno abbia svuotato il contenuto di una bomboletta di spray al peperoncino, che si è diffusa nell’aria, ma non c’è prova e nessuno dei presenti ha ammesso di averlo fatto. Alla fine della serata il fenomeno era scomparso e gli abitanti sono stati fatti rientrare; anche i tre bambini sono stati portati a casa dall’ospedale valdagnese, senza conseguenze.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!