In arrivo forti piogge, raffiche di vento e grandinate: è “stato di pre-allarme”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Allerta della Regione per il maltempo in arrivo in Veneto in queste ore. In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, come da Avviso di condizioni meteo avverse emesso oggi, il Centro Funzionale Decentrato della Regione ha dichiarato infatti dalle ore 18 di oggi, lunedì 13 agosto, a tutto martedì 14 agosto lo stato di preallarme e di attenzione per eventuali situazioni di criticità idrogeologica dovute a rovesci e temporali anche intensi, associati a forti piogge, forti raffiche di vento e grandinate. Questo al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del sistema di protezione civile.

Lo stato di preallarme (da riconfigurare, a livello locale, in fase di allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) riguarda i bacini VENE-A (Belluno) – Alto Piave; VENE-H (Belluno e Treviso) – Piave Pedemontano; VENE-B (Vicenza, Belluno, Treviso, Verona) – Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; VENE-C (Verona) – Adige-Garda e Monti Lessini.

Lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) riguarda invece i bacini VENE-D (Rovigo e Verona) – Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige; VENE-E (PD-VI-VR-VE-TV) – Basso Brenta-Bacchiglione; VENE-F (Venezia, Treviso, Padova)– Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna; VENE-G (Venezia e Treviso) – Livenza, Lemene e Tagliamento.

La situazione prevista dall’Arpav. L’avvicinarsi di una saccatura in quota da ovest, associata ad un sistema frontale che si addosserà all’arco alpino determinerà alcune fasi di instabilità nel pomeriggio/sera di lunedì 13 e nella giornata di martedì 14. La presenza sulla regione di aria ancora calda e umida favorirà ulteriormente lo sviluppo di rovesci e temporali anche intensi.

Ecco i fenomeni previsti. Lunedì 13, tempo da variabile a instabile, con rovesci e temporali da locali a sparsi nel pomeriggio specie sulle zone montane e pedemontane, più diffusi e frequenti dalla serata. Martedì 14, il tempo sarà in prevalenza instabile, con precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale che a tratti potranno essere anche diffusi e organizzati. I fenomeni saranno più probabili nella notte, un po’ meno durante la mattinata quando potrebbe esserci una temporanea pausa/attenuazione, e poi di nuovo probabili dalle ore centrali. Verso sera è prevista un’attenuazione e un diradamento dei fenomeni a partire dalle zone settentrionali, mentre le precipitazioni potranno persistere maggiormente sulla pianura meridionale. In entrambe le giornate saranno probabili temporali localmente intensi (con forti piogge, forti raffiche di vento, grandinate); nelle prime ore di mercoledì 15 potrà esserci una residua variabilità ancora con delle precipitazioni sulla pianura meridionale; per il resto della giornata il tempo sarà in genere stabile e le precipitazioni per lo più assenti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!