Basta fitosanitari, Aim Ambiente avvia il vapodiserbo su 650 chilometri di strade

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Al posto del diserbante, per combattere le erbacce lungo la strada o i marciapiedi, arriva il ‘vapodiserbo’, un sistema naturale per eliminare le piante infestanti. È un progetto pilota avviato in questi giorni da Aim Ambiente che intende eliminare completamente l’utilizzo di prodotti fitosanitari, ovviamente studiati per trattamenti in ambito urbano, ma che comunque richiedono alcune precauzioni nel loro utilizzo, soprattutto in aree frequentate da persone.

Aim Ambiente, nell’ambito dell’attività di igiene urbana, si occupa per conto l’amministrazione comunale, con tre interventi annui nell’intervallo di tempo compreso tra aprile e settembre, anche del controllo della vegetazione che cresce spontanea lungo le carreggiate, nei marciapiedi e nei bordi delle aiuole spartitraffico, su tutta la rete stradale cittadina per circa 650 chilometri.

L’iniziativa è stata intrapresa anche in ossequio delle nuove normative europee, poi recepite dagli organismi regionali che ne hanno ricavato uno strumento particolarmente vincolante per le amministrazioni comunali, che a loro volta dispongono l’utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari, alternativi a quelli chimici, laddove possibile.

Ed è così che, già da aprile è entrato in servizio il ‘vapodiserbo’ lungo le strade e i marciapiedi cittadini, che andrà ad eliminare l’utilizzo di prodotti chimici.

Va ricordato comunque che già in passato i trattamenti con prodotti contenenti glifosate avvenivano con un rispetto di almeno 30 metri dalle aree limitrofe a scuole, parchi e corsi d’acqua.

In situazioni particolari, Aim Ambiente interviene con decespugliatori, anche elettrici e quindi a basso impatto ambientale, al fine di contenere la proliferazione delle erbe infestanti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!