Cerca di rapinare il ristorante-kebab, ma un dipendente reagisce e lo fa arrestare

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

La notte scorsa i carabinieri di Montecchio Maggiore hanno arrestato Fabio Imboccioli, 26enne di Vicenza, responsabile di una rapina ai danni di un ristorante–kebab di Creazzo.

Erano appena trascorse le due quando il giovane, travisato con un cappuccio e una canottiera avvolta attorno al viso e impugnando una pistola (poi risultata una replica air soft privata del tappo rosso), ha fatto irruzione all’interno del “Nazami Restaurant” in viale Italia, intimando al dipendente pakistano dell’esercizio di farsi da parte per consentirgli di prendersi il denaro dal registratore di cassa.

Il commesso, nello scostarsi, è comunque riuscito a premere un pulsante nascosto che ha attivato un allarme silenzioso collegato, con sistema di videosorveglianza, a una società di sicurezza privata. L’operatore di quest’ultima, a sua volta, resosi conto di quanto stava avvenendo, ha immediatamente allertato la centrale operativa dei carabinieri.

Una pattuglia della stazione di Montecchio Maggiore, che si trovava poco lontano, è riuscita quindi a giungere in un battibaleno sul posto: il rapinatore era ancora all’interno, impegnato in una collutazione con il dipendente, intenzionato a non cedergli i 140 euro dell’incasso. I militari sono riusciti così ad immobilizzare il giovane vicentino, che è stato accompagnato in caserma a Montecchio Maggiore e arrestato per rapina aggravata.

Imboccioli è stato poi accompagnato agli arresti domiciliari nella sua abitazione, in attesa che venga fissata l’udienza per la convalida dell’arresto. La replica di pistola e il materiale utilizzato per il travisamento sono stati sequestrati, mentre il denaro è stato restituito al proprietario del ristorante etnico.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!