I cani “carabinieri” entrano a scuola. E pizzicano due minorenni con la marjiuana

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il cane dei carabinieri tra i banchi di scuola

Il fiuto di Cyr e Hero non si è fatto sfuggire il tipico odore della marjiuana nascosta tra gli effetti personali portati in classe da due studenti vicentini. Proprio le caratteristiche dei due cani, arruolati dai carabinieri per le operazioni antidroga, hanno messo nei guai due minorenni.

Dopo i controlli dei giorni scorsi al liceo Tron di Schio, questa volta le scuole poste sotto la lente d’ingrandimento dell’Arma sono state il Lioy, prestigioso liceo scientifico del centro storico del capoluogo, e il Lampertico, noto istituto professionale a due passi dallo stadio cittadino. In accordo con i dirigenti scolastici, nei giorni scorsi i carabinieri sono entrati nelle aule, supportati dal nucleo carabinieri cinofili di Torreglia con i cani Cyr ed Hero, per verificare la presenza o meno di droghe tra i ragazzi. In seguito alle verifiche compiute durante l’orario di lezione, i carabinieri hanno trovato modifiche quantità di marjiuana detenuta per consumo personale da due studenti, oltre a due grinder. La sostanza è stata sottoposta a sequestro e i minori, residenti nel capoluogo, sono stati segnalati alla prefettura di Vicenza.

I carabinieri fanno sapere che controlli simili interesseranno, fino al termine dell’anno scolastico, altri istituti scolastici della città e della provincia.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!