Pfas, Papa Francesco scrive alle mamme della “zona rossa”: “Vie buone per la soluzione”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La grande manifestazione delle mamme no pfas della scorsa estate

Una lettera dal Vaticano. E’ quella arrivata nei giorni scorsi alla diocesi di Vicenza e ai genitori dei comitati “No Pfas”, quelli della zona di Lonigo dei quali i figli – come emerso dal maxi screening avviato dalla Regione Veneto – hanno nel sangue ingenti quantità di Pfas, i composti perfluoroalchilici che contaminano la falda dell’Ovest Vicentino. Il gruppo Mamme No Pfas “è lieto di comunicare di aver ricevuto risposta – scrivono dal comitato – in questi primi giorni di gennaio alla lettera scritta il 25 luglio 2017 a Papa Francesco e al cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano”.

La nota del comitato prosegue spiegando che “la lettera al Papa era stata inviata con l’intento di illustrare la drammatica situazione dei cittadini e del territorio inquinato da sostanze altamente nocive per la salute e di ottenere conforto e sostegno in quella che si prospetta come una lunga lotta civica per il diritto all’acqua pulita. Il cardinale Parolin scrive che Papa Francesco si è interessato alla vicenda e ha chiesto maggiori informazioni al vescovo Beniamino Pizziol della diocesi di Vicenza, già attivamente in contatto con i gruppi di cittadini colpiti dal dramma”.

In particolare, il pontefice avrebbe anche rivolto direttamente delle parole di incoraggiamento alle mamme e ai papà che si battono per la salute dei loro figli. Il Papa li ha esortati a continuare a prodigarsi, per trovare “le vie buone”: delle soluzioni costruttive. “Sua Santità – riporta infatti la nota – desidera esprimere la sua vicinanza alle mamme e ai gruppi di cittadini attivi e incoraggia a ‘proseguire con pazienza e perseveranza nel cercare le vie buone per la soluzione del problema’. Ad esso si associa il cardinale Parolin che invita a vigilare su tutti gli inquinanti che minano la salute dei cittadini. Il gruppo mamme No Pfas sente intensamente l’appoggio del Pontefice, sempre sensibile al bene dei popoli e della terra madre ed auspica a breve un incontro con lui”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!