Poliziotto si dava per malato senza esserlo: indagato insieme al medico

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un'auto della polizia all'uscita della questura di Vicenza

Ripetute assenze dal lavoro per malattia e alcuni comportamenti che con le patologie manifestate non erano compatibili. E’ stato su questi presupposti che la polizia di Stato di Vicenza ha avviato un’indagine su un proprio poliziotto, in servizio alla Questura vicentina.

L’attività investigativa, coordinata dalla procura della Repubblica e condotta dalla Squadra Mobile, avrebbe accertato che le malattie dell’agente in realtà non erano vere e sarebbe quindi stata appurata di conseguenza anche la “verosimile falsità” dei relativi certificati sanitari, rilasciati da un medico connivente che ora è iscritto nel registro degli indagati insieme al poliziotto infedele.

Un’inchiesta che – afferma la Questura vicentina in una nota – mira anche a tutelare “l’impegno e la onorabilità degli appartenenti alla polizia di Stato che quotidianamente prestano servizio nel vicentino”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!